SANA 2018 vi raccontiamo la nostra impressione

Provare a raccontare il Salone Internazionale del Biologico e Naturale, meglio conusciuto come SANA 2018, siamo certe, richiederà tempo e una bella riflessione. Perché arrivare a Bologna, vedere migliaia e migliaia di persone affollare la città e riempire a fiumi i padiglioni, è già di per se un'esperienza travolgente.

Farlo da Blogger è in aggiunta, una grandissima emozione.

 

Noi mettevamo piede, per la prima volta in assoluto, tra gli stand, curiosando tra i padiglioni con gli occhi di chi osserva tutto, per poi farsi una propria idea.

Ed eccoci a provare a raccontare la nostra prima impressione.

Il Bio piace! E tanto. Se provate a chiedervi quanto, proviamo a dare alcuni numeri.

Un aumento del 27% per gli appuntamenti formativi organizzati dal SANA Academy, oltre 750 giornalisti presenti in Fiera, un milione e mezzo le pagine della manifestazione consultate con visite che superano le 290.000 unità (un aumento del 9% rispetto al 2017). I click in crescita rispetto alla passata edizione sui canali Social del pubblico del SANA, hanno posizionato la manifestazione tra i trend topic del passato weekend.

Ma torniamo a noi sperando che la domanda che a questo punto vi state ponendo sia questa.

Cosa pensa Bioadvisor di tutto questo?

In questi due giorni pienissimi, gli stimoli sono stati davvero molti. Quelli che ci hanno colpito maggiormente sono stati i visitatori della fiera.

Essendo la nostra prima volta al SANA, con alcuni ci siamo presentate raccontando chi siamo. Inaspettatamente ci siamo ritrovate a chiacchierare piacevolmente, rispondendo a domande, dando consigli e cogliendo spunti.

Poi ci sono state le aziende. Ed erano davvero tante.

Ci siamo rese conto che ahimè due giorni sono troppo pochi per farsi un'idea sulla tendenza generale. Mentre ci prendiamo il tempo per crescere e conoscere questo mondo così ricco, proviamo solo a raccontare l'impressione della 'prima volta'.

 

Ci siamo innamorate di alcune aziende, forse più piccole e meno quotate rispetto ai grandi nomi, che hanno fatto una scelta davvero coraggiosa e fortemente in linea con la nostra filosofia: pensare alla Bio-Cosmesi come atteggiamento coerente sia nei confronti della persona che dell'ambiente.

Il nostro cuore già batte per loro e proveremo presto a raccontare di più di Lamazuna e dei suoi prodotti, pensati dalla produzione fino allo smaltimento minimizzandone gli impatti sull’ambiente.

 

Abbiamo condiviso il nostro progetto di presentazione al SANA e la bellissima iniziativa di Phitofilos. Presso il loro Stand non solo abbiamo visto all'opera i parrucchieri che hanno scelto le erbe tintorie come espressione della loro creatività, ma abbiamo affidato proprio i nostri capelli alle loro mani!

Ci piace ricordarli e ringraziarli nuovamente: Kiki Bio, Antonella e Gianna Longo conosciuti personalmente nella giornata di sabato, ma anche Gennaro Dell'Aquila, I Ruzza, Biovegan Parrucchieri e I Giglio.

Cosa ci è piaciuto in particolare di Phitofilos? Oltre ai loro prodotti, che non hanno bisogno di presentazioni, la sinergia messa in campo con i parrucchieri. E non vediamo l'ora di vederli crescere!

Vorremmo ricordare anche altre due aziende che ci sono piaciute tanto.

Partiamo da La Saponaria dalle Marche. I loro prodotti, ci è piaciuto definirli 'facili'. Sono il regalo perfetto, dalla grafica davvero accattivante, con profumazioni non impegnative, ma allo stesso tempo che ricordano i profumi della natura.

 

La seconda è Domus Olea Toscana. Un marchio che rappresenta un'azienda che sulla ricerca in laboratorio delle formulazioni più ricercate fa il suo cavallo di battaglia. Abbiamo curiosato tra le loro novità e presto vi racconteremo di più. La linea viso e le nuove profumazioni lanciate in anteprima in Fiera sono le cose che ci sono piaciute maggiormente!

Non resta allora che prenderci il tempo promesso per raccogliere le idee, gli spunti e poi provare a raccontarveli nel modo migliore possibile!

 

Share the Bio...
Share on Facebook
Facebook
26Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Lascia un commento